Funghi: i veri protagonisti della stagione autunnale.

Agriturismo la Burlanda

Tra le diverse gioie che ci riserva l'autunno, i funghi sono sicuramente ai primi posti. 

I funghi sono alimenti poco calorici, ricchi di minerali e utili per il sistema immunitario. Per tutte le varietà di funghi l'apporto calorico si aggira attorno alle 25 kcal ogni 100 gr di prodotto fresco. In una porzione da 100 gr di funghi freschi, indicativamente, sono presenti 4,5 gr di carboidrati, 3,5 gr di proteine e 0,3 gr di grassi. Inoltre contengono potassio, fosforo, rame ed selenio. In essi vi è anche la presenza di vitamine del gruppo B e di sostanze antiossidanti, considerate utili per la prevenzione di patologie tumorali e di malattie legate all'invecchiamento. I funghi sono utili nel contrastare le malattie cardiovascolari e per arginare accumuli di colesterolo nelle arterie. Riitenuti da secoli come un antibiotico naturale e indicati nella cultura popolare come un alimento prezioso da assumere durante il cambio di stagione per proteggersi da i malanni autunnali. La loro comparsa nei boschi conferma che è proprio il passaggio tre le stagioni il periodo ideale per consumarli freschi e per godere di tutti i benefici che essi presentano.

Esistono decine e decine di specie di funghi e non tutti sono commestibili. Raccoglierli e cucinarli non è facile e richiede un minimo di esperienza e di impegno. Tra tutti i funghi, i più apprezzati e conosciuti  sono sicuramentei porcini, i re delle foreste autunnali. Carnosi e profumati si raccolgono tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Sulle nostre tavole in Lunigiana compaiono più anche panarenghi, rossini, galletti e pioppini ognuno con le sue caratteristiche, ognuno con il suo particolare gusto .